DESTINO, FORTUNA O SFORTUNA?

LA CAVALLA (STORIELLA CINESE)

TRATTO DAL LIBRO  “NON FARTI FREGARE DAL PASSATO” ED. ARMENIA

C'era una volta un vecchio contadino che aveva un figlio e una cavalla. Una sera la cavalla scavalcò il recinto e fuggì; allora i contadini che abitavano nelle vicinanze andarono a trovarlo, manifestando il loro dispiacere per quanto era successo.

La reazione del contadino li sorprese, perché invece di esprimere il proprio dolore, dichiarò che forse non era una disgrazia. Il giorno dopo, la cavalla tornò con tre stalloni. Questa volta tutti i contadini andarono da lui a congratularsi per l'evento positivo. 

Anche questa volta l’uomo li lasciò di stucco, dichiarando che forse non era una fortuna. E in effetti, il giorno dopo, il figlio dell’uomo per domare uno degli stalloni cadde da cavallo e si ruppe una gamba. Stessa processione dei contadini a casa del vecchio, il quale affermò “quest’incidente non è del tutto una sfortuna!”.

All’indomani nel paese arrivarono dei soldati che stavano andando in guerra. Reclutarono tutti i giovani sani e li portarono con loro. Il figlio del contadino, avendo la gamba rotta, non fu arruolato.

 

Commento.

Ogni evento può avere diverse interpretazioni. Teniamolo bene a mente soprattutto quando le situazioni prendono una piega indesiderata. In alcune occasioni i risultati parziali ci fanno credere una cosa, mentre il risultato finale può andare in tutt’altra direzione.

 

PER APPROFONDIRE:

Libro: “Non farti fregare dal passato” di Rosario Alfano e Rocco Americo edito da Armenia. 

Libro: "La pnl per vincere" di Rocco Americo edito da Franco Angeli.

 ACQUISTALO SU MACROLIBRARSI             ACQUISTALO SU GIARDINO DEI LIBRI